proprietà

Dal punto di vista della classificazione botanica, la tassonomia ufficiale include la Canapa nella famiglia delle Cannabacee o Cannabinacee, che a sua volta appartiene all’ordine delle Urticales. Le Urticali si distinguono come piante legnose o erbacee con fiori poco appariscenti, che sono riuniti in gruppi oppure isolati. Questi possono essere unisessuali e le piante sia monoiche, ossia con fiori maschili e femminili sullo stesso individuo, sia dioiche, al momento della fioritura si differenziano in individui maschio e individui femmina.
Un vero "superfood"
I semi di canapa possiedono moltissimi elementi salutari per il nostro organismo: Omega 3, Omega 6 e Omega
9; vitamine E, A, B1 e B2; antiossidanti; proteine; minerali come ferro e fosforo. Le foglie sono ricchissime di calcio e magnesio e ferro. La canapa si può considerare un vero e proprio superfood, in grado di prevenire infiammazioni ed allergie, con un elevato valore energetico. Oltre che in campo alimentare, viene usata anche in molti settori diversi, che vanno dalla cosmesi alla fitoterapia, dalla produzione di tessuti a quella di carta, dalla bioedilizia alle materie plastiche, dai combustibili e, naturalmente, all’agricoltura.

Image